Home

Testi liturgici

S.Atanasio

Testi vari

Glossario

Icone

Links

Bibliografia

Musica

Indice

Informativa privacy

Il Matrimonio

L'attuale cerimonia del Matrimonio nella Chiesa Bizantina congloba due  momenti in origine distinti: il fidanzamento ed il matrimonio vero e proprio.

Già in età antica a Bisanzio la cerimonia religiosa ha ottenuto il riconoscimento da parte dell'autorità civile con tutte le implicazioni legali.

Il fidanzamento bizantino: Lo scambio degli anelli
Lo scambio degli anelli

Nel sentimento popolare ed anche nell'interpretazione giuridica, il fidanzamento, in realtà semplice promessa di futuro matrimonio, ha acquisito un carattere di indissolubilità, tanto che il suo scioglimento veniva inteso quasi come un divorzio, mentre il decesso di uno dei fidanzati dava luogo a rivendicazioni sulla successione ereditaria.

Per evitare questi inconvenienti le due celebrazioni, inizialmente distinte sono stati temporalmente avvicinate sino a confluire nell'unica cerimonia attuale.

Il matrimonio bizantino: l'altare preparato
L'altare preparato con
le corone ed il calice comune

Il testo che viene qui proposto prevede la celebrazione del matrimonio come evento a se stante; può però essere celebrato all'interno della Divina Liturgia, in questo caso, le litanie diaconali potranno sostituire quelle consuete.

Quando il matrimonio venga celebrato in occasione della Liturgia festiva della comunità e, come avviene ad esempio nella chiesa romana di S. Atanasio dei Greci, non si voglia modificare l'ordine di questa, lo svolgimento potrà essere il seguente:

 


Il testo della celebrazione del Matrimonio  (traslitterato - italiano A4)

Il testo della celebrazione del Matrimonio (traslitterato - italiano A5)

Il testo della celebrazione del Matrimonio (greco - italiano A5)

Il rito delle seconde nozze (greco - italiano A5)

Il testo della celebrazione (.doc) per chi voglia personalizzarlo per una specifica occasione